Crea sito

Calcetto - qualificazione palpitante alla semifinale

Chi l'avrebbe mai detto?
Una settimana fa ci eravamo imbufaliti per via del sorteggio maligno che aveva destinato l'FC Lauriano UTD a scontrarsi con noi nei quarti di finale. Partita sicuramente non facile e con il più alto tasso tecnico del turno di coppa visti i piazzamenti delle due squadre (3a e 4a) alla fine del girone di andata. Li avevamo già battuti 15 giorni fa, ma era stata una partita particolare con il mio infortunio e la vittoria buttata nel cestino dall'ex-a'suppressata, rea di non aver amministrato il netto vantaggio maturato prima dell'intervallo.

Invece, incredibilmente, siamo riusciti a portare a casa anche questa volta la vittoria grazie al carattere dei ragazzi, capaci di rimontare dallo 0-2 con cui si è concluso il primo tempo, alla freddezza e fortuna che ha accompagnato i tiri dal dischetto, necessari visto il risultato di pareggio sul 3-3 alla fine dei tempi regolamentari (tempi supplementari non previsti).

Ai giocatori brusaschesi era stato richiesto dallo staff tecnico di fare una partita insolita rispetto al solito, cioè badando più alla fase difensiva stando corti e uniti, piuttosto che come nostro solito attaccare tutti per poi farci "bucare" in contropiede. E i ragazzi hanno risposto alla grande giocando i primi minuti con grande saggezza, ma in occasione della nostra unica disattenzione difensiva siamo stati puniti. Peccato, nei primi dieci minuti si erano visti solo tiri dalla distanza di entrambe le formazioni ben parati dai i portieri.
I minuti scorrono, ma la partita, ruvida e con interventi affatto amichevoli, scorre via senza grandi occasioni, a parte i tiri di Pavani e della punta avversaria, deviati dagli estremi difensori e da un'incredibile palla-goal sbagliata da Canuto. Già al quindicesimo minuto la girandola di cambi aveva permesso a tutti i convocati di scendere sul campo da gioco, ma nessuno dei brusaschesi pareva in grado di cambiare il volto della partita, che pareva ormai bloccata su quel risultato, complice la nostra prestazione, superlativa in difesa e scadente quando era ora di impostare l'azione. Mancavano sei o sette minuti all'intervallo ed ecco la mazzata: alla ricerca del pareggio i giocatori si gettano in tre all'attacco, lasciando al solo Rozzino il compito de difendere. Ultimo passaggio sbagliato, rapido contropiede avversario con due uomini e facile goal su Quarticelli che viene saltato in uscita.
Il secondo goal ci mortifica, i ragazzi sembrano incapaci di reagire, per fortuna arriva il duplice fischio.

All'intervallo arrivano grandi incitamenti dalla panchina per spronare i ragazzi a credere ancora che la partita non fosse persa, ma alla ripresa del gioco non pare cambiare la direzione del match. Il pallino è sempre in mano agli avversari che tengono il possesso senza cercare più di tanto di scardinare la difesa brusaschese tentando solo qualche tiro dalla lunga distanza che viene sempre neutralizzato da Qurticelli, talora con un po' di insicurezza.
Tra il decimo e il tredicesimo minuto si vede il meglio dell'ASD Brusasco: tre azioni da goal frutto di rapide triangolazioni portano l'uomo di fronte al portiere avversario e per ben due volte (due su tre, media impensabile per i ragazzi bianco-verdi) vanno a segno con Canuto e Pavani, riuscendo così ad acciuffare il pareggio. Tra la prima e la seconda rete l'ASD Brusasco era diventata a trazione anteriore, vista la contemporanea presenza di Perera e Pavani. Gli avversari non ci stanno a perdere e ricominciano a spingere sull'acceleratore, un paio di azioni et voilà: 3-2 per l'FC Lauriano United. L'ASD Brusasco questa volta non si lascia abbattere e spinge, preme, lotta e calcia qualsiasi cosa per trovare il pareggio; così a tre minuti dal termine arriva il goal del tre pari ancora ad opera di Pavani che scatena la gioia della panchina.

Si va ai rigori: tutti i brusaschesi incaricati dal sottoscritto di calciare il tiro dal dischetto vanno a segno e sono Gascone, Valentino, Pavani, Rozzino e Perera, mentre gli avversari sbagliano il terzo rigore, ben parato da Quarticelli.
Così abbiamo ottenuto la qualificazione alla semifinale: memorabile!

Pagelle:
Canuto - 7,5: l'equilibrio alla squadra lo dà lui, capace di attaccare o rimanere un po' arretrato a seconda dei movimenti dei compagni. Nel primo tempo sbaglia un goal clamoroso e appare un po' nervoso battibeccando con il provocatore avversario, ma nella ripresa è lui che dà il via alla rimonta. VOLPE
Gascone - 6: non gioca molti minuti, ma appena entra lotta su ogni pallone, peccando un po' nella precisione dei passaggi per via dell'appannamento causato da un non buono stato di forma. Incaricato di calciare il primo rigore, lo tira divinamente basso, forte e angolato. PERSONAL TRAINER
Pavani - 8: nella prima frazione l'ASD sembra la Roma, con un difensore e tre centrocampisti, visto il grande aiuto che Gabriel dà ai suoi compagni in fase di copertura. Nella ripresa ritrova la sua abituale posizione riuscendo a segnare una doppietta (più il rigore) nonostante le poche occasioni capitategli sui piedi. CECCHINO
Perera - 6,5: gioca un po' in fascia e un po' punta, facendosi notare più per ll rognoso pressing che per le sue solite giocate estrose. Recepisce al massimo il cocetto inculcatogli dal mister di fare attenzione in copertura. Il suo è l'ultimo e decisivo rigore: ovviamente non lo sbaglia. PRATICO
Quarticelli - 7: dei tre goal subiti nessuno è per colpa sua, al massimo gli si può imputare un po' di insicurezza in certe situazioni, ma alcune parate nel primo tempo hanno salvato la squadra (nella seconda frazione gli avversari hanno fatto solo tre conclusioni). Il rigore parato era forte e ben angolato. GATTO
Rozzino - 7: in difesa con lui si passa di rado, solo in occasione dle primo goal. Per il resto è attento e puntuale sia negli anticipi che in fase difensiva, proponendosi assai raramente oltre la metà campo. BALUARDO
Tatti - 6,5: viene schierato nel quintetto iniziale ed è molto concentrato nell'impedire le azioni avversarie. Da lui però ci si aspetta anche qualche assist o comunque un buon possesso palla, ma non sempre gli riesce, nonostante il grande chilometraggio percorso. PENDOLINO
Valentino - 6: prestazione sottotono del nostro difensore che nel primo tempo viene schierato con scarsi risultati sulla fascia. All'inizio della ripresa riprende la sua solita posizione in difesa dove non lascia passare nessuno, ma appare meno lucido del solito. Nella roulette dei rigori non sbaglia. IBERNATO
Menzione speciale per Cappellino la cui votazione viene espressa in stelline (***** su 5) dato che al suo arrivo perdevamo 0-2 e poi...

In semifinale incontreremo il Mi.Vi.Da. che ha sorprendentemente battuto i capoclassifica del Deportivo La Collina. Martedì 11 novembre alle 20.

Raffaele Guzzon || 05/12/2007 09:37.15 || Creative Commons License

Notizia successiva: Calcetto - martedì si gioca alle 20!
Notizia precedente: Coppa Corto Maltese

Visite: 767415
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel