Crea sito

Calcetto - Chiudiamo al quarto posto

L'ASD Brusasco chiude il suo campionato di calcetto con una sconfitta a testa alta contro i campioni de La Neve. Campioni...beh, primi in classifica di sicuro, il fair play è un'altra cosa. Faccio riferimento ai calcetti sugli stinchi tirati a palla lontana e alle pressioni sul direttore di gara per rientrare in campo dopo i due minuti di inferiorità numerica causa espulsione del portiere avversario (di questo paio di minuti, più di uno passato a protestare).
L'aribitraggio è stato scandaloso: alla domanda sul numero di falli commessi dagli avversari (oltre cinque a metà primo tempo) il direttore di gara rispondeva con un comico: "Embè? Mica li conto!". Alla ovvia obiezione sull'eventualità dei tiri liberi il signore in giacchetta nera affermava che i tiri liberi non esistono...
Al decimo vaff****** che si è preso ha deciso di espellere uno degli avversari, perdendo un bel minuto che va a sommarsi al time out durante il quale, a suo dire, il tempo scorreva senza essere recuperato e solo in questo mai contraddetto dai giocatori nostri avversari.
I brusaschesi hanno fatto quel che potevano, solo sei ragazzi avevano risposto alla convocazione (gli altri tutti malati?) e hanno tenuto bene un tempo (all'intervallo il risultato era 4-4) e mezzo per poi crollare alla distanza.

Pagelle:
Cappellino - 6,5: ha colpa almeno su due goal, quando non copre bene l'uomo e si lascia sfuggire gli avversari, ma è il più attivo e propositivo tra i brusaschesi. MARATONETA
Pavani - 7,5: simbolo della squadra. Gioca magnificamente un tempo e mezzo, nel quale va ricordato lo straordinario goal da metà campo, ma negli ultimi minuti il comportamento dell'arbitro lo avvilisce e lui smette in pratica di giocare. AFFRANTO
Gascone - 6: copre bene, ma il numero 51 avverario lo manda nel pallone usandolo come perno in qualche occasione. PERNO
Tatti - 6,5: alcune cose bene e altre male, come i passaggi errati e la fatica a entrare in partita. Con il passare dei minuti la sua prestazione migliora. VINO D'ANNATA
Carrera - 6: i bagordi di Pasquetta si fanno sentire e la sua tenuta atletica non è delle migliori. Un errore che gli si può imputare è quello di non aver tirato dei sonori calcioni a chi ha passato la serata a tirargliene a palla lontana. BUONO O...FESSO?
Quarticelli - 6: bene, ma non eccezionale. Un paio di buone parate, ma due errori grossolani in occasione degli ultimi due goal avversari. DISCONTINUO

Si conclude così il campionato, non amatoriale per tutte le squadre, dove l'ASD Brusasco chiude con un positivo quarto posto in classifica.
Una domanda ci assale: ma la coppa non si fa? E se non si fa, perchè non abbiamo cominciato dopo il girone di ritorno, evitando così di iniziare a giocare a fine gennaio?
Eppure qualcuno l'aveva proposto...

P.S. dell'8/4/2008
Dopo una piacevole conversazione avuta con due membri de La Neve, mi voglio scusare con la squadra avversaria se con le mie parole ho tirato in ballo tutti gli atleti: le mie affermazioni volevano essere una critica per il comportamento avuto solo in questa pertita e solo verso due giocatori, campioni con i piedi, un po' meno di fair play. Verso gli altri, con alcuni dei quali si intrecciano rapporti di stima e amicizia, e verso tutti fuori dal terreno di gioco, non ho nulla da obiettare e auguro ulteriori successi nell'ambuto sportivo e non solo.

Raffaele Guzzon || 26/03/2008 01:46.20

Notizia successiva: Pallapugno maschile - Doppia vittoria a tavolino per l'ASD Brusasco
Notizia precedente: Pallapugno - ASD Brusasco recupera altri 2 punti classifica

Visite: 758486
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel