Crea sito

Tamburello indoor - I brusaschesi vanno a scuola a Cossombrato

"Cosso...che?". Il luogo dove si doveva disputare la prima partita del torneo era a Cossombrato, un piccolo paesino in provincia di Asti.
Là, tra le colline, c'è un fantastico palazzetto dello sport. Trentacinque metri di lunghezza, bar e gradinate che hanno ospitato qualche curioso di vedere la partita tra il solito Vignale e quella squadra "turineisa" che spesso si avventura tra le colline del Monferrato.

Anche questa volta l'ASD Brusasco non ha fatto eccezione, cimentandosi nel tamburello indoor. Questa disciplina praticata al coperto viene giocata con appena 3 giocatori in campo per squadra. Vien da sé quanto sia piacevole da vedere per il pubblico e faticosa per i giocatori che devono correre come dei disperati ai quattro angoli delle rispettive metà campo.

Non ci sono diverse categorie tra le squadre iscritte, dunque è capitato ieri sera e capiterà nelle prossime partite che i brusaschesi, iscritti al campionato di serie E, siano opposti a squadre che vantano all'interno della propria formazione atleti di serie A che scelgano questo sport invernale per mentenersi allenati.
La partita di ieri è finita 13-3 per il Vignale con i brusaschesi inizialmente disorientati in questo nuovo sport. Con il passare dei minuti l'inerzia della partita non è cambiata, ma dai tamburelli brusaschesi sono iniziati ad uscire alcuni colpi degni di nota.

Le consuete pagelle decise direttamente dai giocatori:
Bragastini - 6: parte titolare disponendosi sull'out di sinistra. Fra tutti è il migliore a piazzare la palla negli angoli più nascosti del campo, ma paga in velocità quando la pallina scagliata dagli avversari non è diretta esattamente nella zona da lui occupata. PANDA METANO
De Pasqualin - 7: si piazza sul fondo campo e colpisce oltre la metà dei palloni brusaschesi. Compie pochi errori, ma raramente cerca il punto, limitandosi a palleggiare morbido verso il fondocampo avversario. SAVOIR FAIRE
Guzzon - 7: dei quattro è quello che corre di più e dalla sua battuta nasce il primo gioco vinto. Non è però sempre preciso, vanificando ottimi recuperi con palleggi sbilenchi. DISCONTINUO
Pecorella - 6,5: come Bragastini gioca sempre laterale, toccando così pochi palloni. Tra quelli che arrivano dalla sua zona qualcuno è chiuso bene, mentre altri ricadono a pochi metri dal suo piede. IMPAZIENTE

E' possibile rivedere l'intera partita. Basta cliccare qui.

ASD Brusasco || 14/12/2009 10:25.07 || Creative Commons License

Notizia successiva: Tamburello indoor - Uno zero che brucia
Notizia precedente: Tamburello indoor e pallapugno leggera in calendario

Visite: 767250
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel