Crea sito

Tamburello - la semifinale di ritorno ai vignalesi

Dovevamo chiuderla lì, nel momento in cui c'eravamo tutti (o quasi). Invece no, come spesso capita alle squadre ancora da "maturare", l'ASD Brusasco è inciampata sul più bello. Per carità, nulla è perduto e tutto sarà ancora da giocare nella "bella" di domenica 25 luglio. Ma il sentimento generale in casa brusaschese è quello di essersi lasciati sfuggire il match-ball. Per carità, non dimentichiamo che di fronte avevamo la squadra che si era classificata al primo posto della regular season mentre i brusaschesi erano arrivati quarti.
Ma andiamo con ordine: ai nastri di partenza mancavano Bragastini, Pecorella e Oliaro. Il match è per lunghi tratti equilibrato, avvincente e, come spesso capita quando c'è il muro, lungo oltre i 100 minuti. Le due squadre si avvincendano al comando del match nei primi 20 giochi, poi è il Vignale a prendere il largo e mettere quei 3 giochi di distanza tra sè e gli avversari: gab che l'ASD Brusasco non sarà più in grado di colmare.

Pagelle:
De Pasqualin - 6,5: il più continuo nella manovra brusaschese. In questo match spesso colpisce correttamente la sfera e la spedisce verso il fondocampo avversario, senza evidenziare i soliti cali. DURACELL
Conrado - 6: si alterna con Guzzon mezzo volo oppure come terzino e i risultati sono senza dubbio migliori a ridosso della linea mediana, dove i suoi riflessi (preponderanti sulla forza) risultano utili alla causa brusaschese. CAVALLETTA
Guzzon - 5,5: sarà che in altre situazioni era stato lui a dare una grossa mano a portare a casa importanti giochi, ma questa volta la sua resa è stata inferiore alle attese. Per carità, qualche spunto buono c'è stato, poco per trascinare la squadra. GREGARIO
Roffredo - 6: tocca un'infinità di palloni, ahimè ne sbaglia anche parecchi. All'inizio sembra travolto da una forza immonda che gli fa buttare tante palline fuori e poi fa poca attenzione nel cercare di evitare quel muro che spesso gli risulta fatale. SPINACI
Saroglia Davide - 6: mancava dal campo da gioco dalla prima apparizione a Cinaglio dove oltretutto aveva giocato mezzovolo. In quest'occasione avanza e quando ha trovato la posizione corretta risce a chiudere in maniera eccelsa in un paio di occasioni. BUSSOLA
Saroglia Eleonora - 6: l'inizio è spumeggiante e toglie le castagne dal fuoco alla compagine rossonera in più di un'occasione. Sul finale cala, forse demotivata nel vedere chi, dietro di lei, non riesce a esprimersi come il suo soliti. REALISTA

ASD Brusasco || 27/07/2010 01:13.57 || Creative Commons License

Notizia successiva: Tamburello - Perso lo spareggio, Vignale Enobar in finale!
Notizia precedente: Tamburello - La semifinale di andata ai brusaschesi

Visite: 793001
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel