Crea sito

Pallapugno maschile - Rullo brusaschese

Video: ASD Brusasco - San Maurizio 3VEROLENGO (To) - C'era l'aria d'impresa a Verolengo. Nella palestra delle scuole che quest'anno ospita le partite casalinghe dell'ASD Brusasco, l'atmosfera pre-partita era diversa dal solito. C'era voglia, convinzione e lo spirito giusto nel preparare i minuti che anticipano di un soffio il match.
E dire che l'avversario affrontato il 17 febbraio era temibilissimo: il San Maurizio, infatti, aveva raccolto finora solo vittorie con risultati netti e guidava la classifica a punteggio pieno. Così i pronostici erano sfavorevoli per i brusaschesi, freschi vincitori del loro primo match dopo quasi due anni di astinenza. Se a questo aggiungiamo il fatto che Pecorella era indisponibile (sostituito dal redivivo Giachino), si fa presto a capire quanto scarse fossero le possibilità di vittoria.
E invece...guarda che partita ti va a fare l'ASD Brusasco!

LA CRONACA - Il primo set è combattuto solo nei primi tre giochi, poi i padroni di casa prendono il largo andando a chiudere sul 5-2. La storia si ripete e nel secondo set l'ASD Brusasco lascia intravedere un calo di tensione al limite della follia con errori banali che portano gli avversari a pareggiare con il risultato di 5-3. A quel punto i brusaschesi hanno pensato di tirar fuori gli attributi e, complice l'intelligente scelta di invertire le posizioni di De Pasqualin e Guzzon al fondo del campo, non hanno più sbagliato nulla andando a conquistare i 10 giochi successivi e lasciando a bocca asciutta il San Maurizio.

ASD Brusasco vs. San Maurizio: 3-1 (5-2 3-5 5-0 5-0)
ASD Brusasco: De Pasqualin, Giachino, Guzzon, Roffredo

PAGELLE:
De Pasqualin - 7+: l'inizio è da lustrarsi gli occhi con colpi ben assestati e battute cariche di effetto. Poi inizia a calare vistosamente risultando in alcuni tratti l'uomo in meno della squadra. La situazione va avanti fino al fatidico cambio di posizione con il compagno di reparto che gli ridà fiducia e alleggerisce il peso del fuoco nemico, per certi momenti concentrato su di lui. CAMALEONTE
Giachino - 7: torna in squadra per la mancanza di Pecorella dopo molto tempo di astinenza dal gioco. Così i riflessi non sono dei migliori, anche se in alcuni casi riesce ad effettuare dei recuperi felini. Migliora con il passare dei set. LASSIE
Guzzon - 7,5: al posto che riscaldarsi colpendo la palla, passa il pre-partita a saltellare a destra e sinistra per mettere da parte la tensione e i cattivi pensieri. Ne risulta che le prime palle toccate della serata non siano proprio efficacissime. Nonostante questo si rialza rapidamente con colpi precisi e schiacciate violente che lo mettono nelle condizioni di chiudere diversi giochi. Partecipa alla "ritirata collettiva" del secondo set, ma nel terzo e quarto non sbaglia più nulla. CAVALLETTA
Roffredo - 8: attento fin dai primi giochi, dove oppone un buon filtro ai colpi avversari. Nel "set maledetto" appare addirittura svogliato, per poi riprendersi nel prosieguo del match quando dalle sue parti inizia a passare qualche palla in più per via dello scambio dei compagni di squadra alle sue spalle. Un cambio di posizione suggerito proprio da lui e che gli vale mezzo voto in più. VOLPE

Il girone di andata è terminato con un bilancio che pareggia le vittorie con le sconfitte. Lunedì 28 febbraio inizierà il ritorno alle 21:30 a Verolengo contro il Vignale.

ASD Brusasco || 19/02/2011 01:28.42 || Creative Commons License

Notizia successiva: Pallapugno femminile - Solo un punto con l'ASD Refrancorese
Notizia precedente: Pallapugno femminile - Merlone e Saroglia conquistano Vignale

Visite: 777869
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel