Crea sito

Finale di serie E maschile

Vittoria storica per l'ASD Brusasco 2 che per la prima volta conquista un titolo di campione del monferrato.

Il campo è il solito ed odiato di Vignale: basso, illuminato malamente e simile ad un forno. La squadra avversaria è la sempre ostica Luparia 4 del campionato. Gli spalti sono gremiti dai sostenitori della squadra di Rosignano che hanno reso festosa e rumorosa l'intera partita. La partita inizia con un predominio assoluto dei brusaschesi che nel primo set concedono pochi punti agli avversari ed un solo game: i terzini chiudono bene e dietro si sbaglia molto poco, Dario trascina silenziosamente la squadra alla vittoria del primo set. Secondo set invece è il risvolto della medaglia con la Luparia che si fa pungente ed il Brusasco che non riesce ad essere incisivo come nel primo set: pochi colpi ben assestati dai terzini avversari ed un paio di belle battute portano un po' di nervosismo nei giocatori arretrati dei bianconeri.Chiave di svolta (e lo sarà lungo tutta la restante partita) è il time out chiamato dall'improvvisato capitano Dario. Chiuso 5-2 per i collinari il secondo set, il terzo si riapre all'insegna dell'ASD Brusasco che torna a fare al differenza sia in battuta che negli scambi, aiutata dal placebo del time out che rimette in forma nei momenti bui della partita: 5-3 per i brusaschesi nel terzo set. Se il nervosismo inizia a farsi sentire per entrambe le formazioni, nel quarto set sono i ragazzi della Luparia a patire la perdita di concentrazione nonostante la partita fosse ormai ad armi pari (quasi tutti i giochi determinati sul 40-40), gli errori si intensificano ed i terzini dell'ASD Brusasco ne approfittano ben supportati da Andrea ed Edgar: 5-3 sarà il risultato del quarto ed ultimo set. Rimane l'amarezza di una scelta discutibile dell'arbitro su un presunto tocco della palla sul soffitto della palestra. Da ringraziare la squadra Luparia che ha giocato a denti stretti fino all'ultimo una partita tra le più belle del campionato.
Festa quindi per i neo campioni della serie E del campionato del monferrato, vittoria che regala all'associazione il primo titolo in un campionato dopo anni di risultati amari.

S. Luparia 4 vs ASD Brusasco 2 - 1 - 3 (1-5 5-2 3-5 3-5)
ASD Brusasco: Gavazza, Giachino, Pecorella, Roffredo (a disp.: Carrera)

Le pagelle stilate da Carrera e dalla squadra campione:

  • Gavazza - 8.5: Come sempre patisce le finali e si innervosisce un po' troppo, la pozione magica del time out lo riporta sulla rettavia dove esprime il meglio di se. Le battute sono ormai il suo grande punto di forza: anche gli avversari ormai temono la sua raffica di colpi precisi ed imprendibili. MITRAGLIATORE BREDA 30
  • Giachino - 8.5: Il folletto del gruppo gioca sempre al massimo contro la sua ex squadra, salta da ogni parte a recuperare palloni ingiocabili ai più e fa la buona figura da terzino quando i titolari sono in battuta. Le sue battute a girare sono ormai ben perfezionate e patiscono solo la brutta struttura di Vignale. Sicuramente il migliore acquisto di quest'anno. SUPERMAN
  • Pecorella - 8.5: Il migliore in campo, è quello che patisce di meno la finale e trascina silenziosamente con l'esempio la squadra alla vittoria. Si butta più del solito e raccoglie il frutto delle sbucciature. In battuta è ormai l'incubo di alcuni avversari. Improvvisatosi capitano riabilita i compagni in crisi. MAESTRO
  • Roffredo - 8.5: Si prende la responsabilità di due finali da terzino ed in entrambe fa la sua bella figura. A differenza del solito l'intesa con il compagno è perfetta e gli errori sono irrisori. Lucido come non mai termina da campione con uno strepitoso turno di battuta nonostante il tifo avversario non troppo simpatico. DEUS EX MACHINA

Ora le pagelle mie personali dell'evento:

  • Carrera - 8+: Il buon Derek causa infortunio non può esibirsi nei sui celebri colpi camminati, ma viene a seguire la squadra nel giorno più difficile. Posizionato a controllare le linee di fondo non si lascia sfuggire nulla ed aiuta l'arbitro nelle situazioni più spinose. PIETRA MILIARE
  • ASD Brusasco 2 - 8: L'obiettivo di quest'anno era la promozione in serie D e questo è stato il risultato a cui tutti i giocatori hanno partecipato. CAMPIONI
  • Presidente - 7.5: Un impegno lo tiene lontano dalla squadra in trasferta e ne soffre assai, su errata comunicazione del risultato ringrazia e fa i complimenti alla squadra, raddoppia i complimenti quando gli viene comunicato della vittoria. PADRE BUONO
  • Guardalinee - 7: Non si lasciano sfuggire niente e collaborano attivamente con l'arbitro anche se fischiati dal pubblico. IMPAVIDI
  • Arbitro - 5.5: Solo un paio di punti discutibili, ma tutto sommato una direzione di qualità, spessore e imparzialità. 50 - 50
  • Pubblico - 4: Tifo a senso unico e ci può stare, ma insulti ad arbitro ed avversari sono un brutto gesto: non si fa! SCORRETTI

Dario Pecorella || 21/03/2007 21:08.52

Notizia successiva: Congratulazioni ragazzi!
Notizia precedente: Finale di serie C maschile

Visite: 767421
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel