Crea sito

Memorial "M. Laurano": prima giornata

L'esordio dell'ASD Brusasco nel mondo del calcio a 5 è avvenuto ieri sera alle 22:50 contro i cavagnolesi di New Style.

Sotto una pioggia battente, iniziata giusto cinque minuti prima del calcio d'inizio, l'ASD Brusasco, priva di Simone Mattu, ha faticato moltissimo per battere New Style, che annoverava tra le sue fila i ragazzi degli "Allievi" dell'USD Pro Cavagnolo con qualche innesto importante, quali il portiere Vaccariello e la punta, titolare de La Chivasso in Prima Categoria.
Soprattutto nel primo tempo le emozioni non sono mai mancate ed è stato un susseguirsi di sorpassi e agganci tra le due squadre, ma andiamo con ordine: dopo pochi minuti la formazione brusaschese è andata in vantaggio grazie a una splendida azione di Maida; neanche il tempo di esultare e pareggio dei ragazzi cavagnolesi grazie a un calcio di rigore (a detta di molti inesistente) per un presunto fallo di Guzzon in uscita, poi ammonito.
Da lì in poi l'ASD Brusasco è stata dominatrice dell'incontro, eccezion fatta per alcuni veloci contropiede di New Style, conclusi con tiri ben neutralizzati da Guzzon. Al quindicesimo minuto i brusaschesi erano in vantaggio per 3-1, ma potevamo essere ben di più senza uno strepitoso Vaccariello, in continua opposizione a Zilio. Una rilassatezza generale, il gran risveglio dei cavagnolesi e la sfortuna (due autoreti di Carrera) hanno propiziato il sorpasso che si è concretizzato prima della fine della prima frazione, chiusa sul 5-3.

Il secondo tempo è stato un monologo dei ragazzi di mister Masoero, grazie alla vena realizzativa di Maida e Rigamonti, ammonito poi per proteste, e all'ottima difesa di Galantuomo (un solo errore in fase di disimpengo). Tatti, al rientro dopo l'infortunio, ha giocato alcuni stralci di partita, dimostrando di essere vicino alla forma migliore.

New Style - ASD Brusasco: 7 - 11 (7 Maida, 3 Rigamonti, Galantuomo)
ASD Brusasco: Guzzon, Galantuomo, Rigamonti, Zilio, Maida (a disp. Carrera, Tatti)

Ecco le pagelle di Ilario Masoero:

  • Guzzon - 7: nel primo tempo deve compiere numerosi salvataggi sulle sortite avversarie e sui tiri da fuori area è impeccabile; sui bolidi ravvicinati appare meno gatto del solito, con i riflessi un po' appannati a causa della lunga inattività. Un paio di rinvii affrettati, nelle fasi conclusive del match, procurano inutili affanni alla difesa; nelle uscite è come sempre puntuale, compresa quella giudicata da rigore dall'uomo meno in forma della serata, l'arbitro. SORNIONE
  • Galantuomo - 7,5: gioca in difesa per tutta la durata del match, trovandosi in alcuni momenti, a causa dell'eccessivo sbilanciamento offensivo, da solo contro due punte avversarie. Nel secondo tempo è impeccabile, eccezion fatta per un disimpegno che causa il sesto goal avversario. Riesce a segnare un gran goal di mancino sugli sviluppi di un corner. CARONTE
  • Carrera - 6: entra quando la squadra è in vantaggio sul 3-1 e nei primi minuti si procura un paio di palle goal, grazie ai veloci scambi con Zilio. Con il passare dei minuti il suo rendimento cala, a causa del pressing e della gran rapidità degli avversari, che lo costringono in più occasioni all'errore. TARTARUGA
  • Rigamonti - 7,5: mancino di pregio, fatica a carburare nei primi minuti, ma poi le sue qualità escono tutte fuori e diventa inarrestabile. Dotato di un ottimo palleggio, riesce a realizzare una tripletta, ma potevano essere di più se nell'uno contro uno Vaccariello non fosse riuscito a opporsi con grande maestria. TRINITA' DEI MONTI
  • Tatti - 7: l'infortunio alla coscia, da cui ha appena recuperato, lo condiziona nei movimenti e negli allunghi. Nonostante ciĆ², Andrea riesce a recuperare numerosi palloni e ad imbastire azioni, soprattutto nel secondo tempo dove, con lui in campo la squadra riesce a ribaltare il risultato. TALISMANO
  • Zilio - 7: in una serata in cui non riesce mai a trovare la via della rete, Alberto riesce comunque a guadagnarsi un buon voto grazie all'impegno profuso, al movimento continuo e al pressing incessante sul portatore di palla avversario. Il portiere avversario para tutti i suoi tiri, alcuni in modo miracoloso (soprattutto nel primo tempo) e altri grazie alla poca cattiveria della punta brusaschese. UNA PALLOTTOLA SPUNTATA
  • Maida - 8: sette goal in una sola partita, solo i migliori giocatori posso riuscire in questa impresa e Maida dimostra di esserlo con una prestazione eccelsa che trascina i compagni verso una difficile vittoria. Da destra, sinistra o in tap-in da un paio di metri; ogni posizione è buona per aggiungere una sferetta al suo pallottoliere. L'unico neo è la scarsa copertura in fase difensiva. RE MIDA

La prossima partita sarà mercoledì 4 luglio alle 22 contro i fortissimi giocatori della "Terra delle aquile".

Raffaele Guzzon || 26/06/2007 10:14.45

Notizia successiva: Incredibile qualificazione ai playoff di tamburello
Notizia precedente: Ultima di campionato di tamburello

Visite: 748789
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel