Crea sito

Memorial "M. Laurano" - l'ASD Brusasco vola in finale

"Chiudete le valigie e andiamo a Berlino!"...un anno fa abbiamo sentito questa frase prima dell'ultima impresa degli azzurri, potremmo ripeterla dopo la superba prestazione di ieri sera dei ragazzi brusaschesi (chi brusaschese non lo è sta per ricevere il doppio passaporto) anche se la finale si disputa ancora a Cavagnolo.

Alla vigilia poche persone avrebbero puntato anche solo un centesimo sulla nostra vittoria vista la caratura dei giocatori de Le Bureau provenienti dalle categorie B e C del calcio a 5, ma si sa la palla è rotonda e alla fine conta solo il verdetto del campo. Oltretutto gli avversari hanno perso dopo pochi minuti Raimondi per un infortunio causato da uno scontro con un suo compagno di squadra: a lui vanno gli auguri di pronta guarigione. Questa assenza va a sommarsi a quella di Tallia che però aveva totalizzato una sola presenza finora.

Il primo tempo ha mostrato la supremazia dell'ASD Brusasco soprattuto nei primi minuti, ma non è riuscita a capitalizzare tutte le occasioni a sua disposizione e alla fine ha pagato: Le Bureau con due tiri liberi ben calciati da De Felice ha permesso alla sua squadra di fissare il risultato sul 3-3 all'intervallo.
La ripresa è stata a senso unico: una prestazione frizzante e attenta dei quattro giocatori oriundi crescentinesi e Guzzon che ha tirato giù la saracinesca hanno permesso l'allungo sul 6-3, quando son poi entrati Zilio (già subentrato nella prima frazione), Tatti e Carrera che son riusciti a chiudere la partita sul 9-4.

ASD Brusasco vs Le Bureau: 9 - 4 (3 Maida, 3 Mattu, 2 Rigamonti, Galantuomo)
ASD Brusasco: Guzzon, Galantuomo, Rigamonti, Mattu, Maida. (Carrera, Tatti, Zilio)

Come sempre ecco le pagelle, per l'occasione firmate dall'uomo maggiormente determinante dell'ASD Brusasco, mister Masoero, e dall'ultras Piero Pocafasso i cui voti sono riportati tra parentesi:

  • Guzzon - 8 (9): l'ottimo momento di forma prosegue. In tutto il match ha colpa solo sul secondo goal avversario, mentre per tutto il resto della partita resta vigile tra i pali senza commettere alcun errore, soprattutto nel secondo tempo dove riesce a deviare alcuni tiri ravvicinati e a compiere uscite che sradicano il pallone ai vari Vigna, Molinaro, ecc. CHIUSURA A DOPPIA MANDATA
  • Galantuomo - 8 (9): dalle sue parti circolano Falbo e Molinaro, campioni del calcio a 5, che vengono puntualmente disinnescati dal fortissimo difensore anche se sullo scatto gli avversari potevano essere più veloci. Solo un folle può tirare un tiro libero dai 7 metri "a cucchiaio" in una porta di calcetto: Luca sceglie così e segna il goal del 7-4 che di fatto chiude l'incontro. ISTINTIVO
  • Rigamonti - 8 (9,5): un po' meno possente del compagno di reparto, Simone compensa questo con un ottimo scatto che gli permette di fermare i veloci avversari. Quando la palla è tra i suoi piedi è come metterla in banca, non gliela ruba più nessuno. Segna una splendida doppietta, frutto di splendide azioni e dell'intesa perfetta con i compagni di squadra. GHEPARDO
  • Mattu - 8 (8): nei primi minuti si vede un Mattu extraterrestre, scatta, ruba palla e salta più uomini durante la stessa azione. La non perfetta tenuta atletica ne limita il minutaggio, ma quando il fiato lo assiste è davvero un piacere vederlo districarsi tra le maglie bianche avversarie e segnare una tripletta. GIOCOLIERE
  • Maida - 8 (10): pupillo degli ultras, Tony conferma le sue doti da goaleador, riuscendo a segnare tre reti che lo avvicino alla vittoria nella classifica cannonieri. Quando i compagni sono in difficoltà è abile nel tenere palla e procurarsi punizioni da ottima posizione. BUMBER
  • Carrera - 8 (7): entra quando è ora di amministrare la partita e tenere palla, nesssun problema per lui a cui la tecnica non manca di certo. A pochi minuti dalla fine Falbo stava per fare il tap-in che sarebbe valso il quinto goal per la sua squadra, ma Derek ci ha messo una pezza e ha salvato la sua porta. GESTORE
  • Tatti - 8 (7,5): così come Derek decide di propria iniziativa di entrare solamente nella seconda metà della ripresa, ma non fa rimpiangere affato i compagni sostituiti. Copre bene gli spazi e si propone con grande vivacità, sfiorando addirittura il goal di testa che avrebbe procurato l'invasione di campo dei numerosi tifosi dell'ASD Brusasco. FOMENTA LA FOLLA
  • Zilio - 8 (7): gioca sia nel primo che nel secondo tempo, in tutti i ruoli possibili, tranne l'estremo difensore. Con intelligenza smista ottimi palloni e li ruba dai piedi avversari, mancando solo il goal che gli viene negato dalle ottime parate di Manzetto. A TUTTO CAMPO

La finale si giocherà venerdì 20 luglio alle 21 contro gli invincibili Serramenti Actis: coronare il sogno con una vittoria appare impresa improba, sicuramente si tenterà di fare il possibile, con la consapevolezza di essere arrivati primi nel torneo degli "umani".

Raffaele Guzzon || 19/07/2007 07:52.12

Notizia successiva: Vigilia della finale, appello dei Serramenti Actis
Notizia precedente: Pesca Sportiva a Brusasco

Visite: 758538
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel