Crea sito

Memorial "M. Laurano" - l'ASD Brusasco si classifica al 2° posto

Si pensava che la sindrome da 2° posto valesse per l'ASD Brusasco solo per la pallapugno e invece ha contagiato anche il calcio a 5.
Ieri sera si è svolta la finale del torneo di calcetto e i ragazzi brusaschesi hanno potuto ben poco contro lo strapotere dei Serramenti Actis che hanno schierato, a dispetto delle preoccupazioni della vigilia, la miglior squadra disponibile tra cui vale la pena ricordare Granata, convocato nella Nazionale Italiana di Calcio a 5 negli ultimi Europei. E gli altri non pareveno affato tanto più scarsi...
Nonostante queste disparità nel bagaglio tecnico delle due formazioni, l'ASD Brusasco è riuscita a "tenere botta" fino a cinque minuti dalla fine del primo tempo quando il risultato era sul 3-5 e la partita sembrava ancora aperta. Poi due grandissime azioni dei giocatori di Torino hanno chiuso la partita già all'intervallo sul risultato di 3-7.
La ripresa è stata meno spettacolare del primo tempo con i Serramenti Actis, che un'ora dopo avevano un'altra finale a Grugliasco, hanno cercato di addormentare il gioco e tenere il possesso palla, lasciandosi andare a qualche giocata di fino che ha imbambolato i brusaschesi, che però hanno dalla loro il merito di aver giocato con il massimo impegno fino al fischio finale, senza lasciarsi andare a inutili scatti d'ira.

ASD Brusasco vs Serramenti Actis: 6 - 11 (2 Maida, Carrera, Galantuomo, Mattu, Tatti)
ASD Brusasco: Guzzon, Galantuomo, Rigamonti, Mattu, Maida. (Carrera, Tatti, Zilio)

Anche per questa partita tra Davide contro Golia ci sono le pagelle decise dal mister Ilario Masoero, a cui va il caloroso ringraziamento di tutta l'ASD Brusasco e che con tanto impegno ci ha seguiti per tutto il torneo:
Guzzon - 6- : 11 goal non li aveva mai presi in questo torneo dove era sempre riuscito a dare un grande contributo alla squadra. Altrettanti li evita con uscite kamikaze o parate d'istinto, soprattuto su Granata (almeno un lato positivo della serata c'è) però un paio di reti avversarie nel primo tempo si sarebbero potute evitare, evidentementi i fraseggi avversari l'han mandato in confusione. FRASTORNATO
Galantuomo - 6 : fa quel che può per opporsi ai precisissimi avversari coprendo e anticipando diverse volte, patendo la velocità del numero 3. Riesce anche questa sera a segnare un gran goal. GUARDIAPARCO
Rigamonti - 6 : gli avversari son di un'altra categoria, se non di un altro pianeta, nonostante questo Simone riesce a compiere diversi dribbling e a mettere paura alla difesa avversaria. Rispetto al solito fa meno attenzione in fase difensiva, lasciando solo l'uomo in un paio di occasioni nel primo tempo. ROBERTO CARLOS
Mattu - 6+ : non avesse poca tenuta atletica, magari ieri sera sarebbe potuta finire diversamente. Quando il fiato lo assiste, Mattu pare quasi compagno di Nazionale di Granata, con le sue finte e le giocate di fino. Riesce anche a segnare una rete. FUNAMBOLO
Maida - 7 : bomber di razza, anche in una partita storta riesce a segnare una doppietta. Vedendo i compagni di squadra in difficoltà, torna in difesa e pressa il portatore di palla avversario obbligandolo più volte allo sbaglio. Lo stato di grazia del portiere avversario non gli permette di segnare ancora più reti, chiudendo il torneo con 22 goal. CAPOCANNONIERE
Carrera - 6,5 : gioca pochi minuti, ma che spettacolo! Contro avversari che corrono poco, ma che sanno usare i piedi Derek si esalta, riuscendo a proporsi e a scoccare un tiro che si infila tra le gambe avversarie per poi insaccarsi in rete. PIEDE BUONO
Tatti 6,5 : disputa qualche minuto in più di Derek, mettendo in campo tutta la sua voglia di non sfigurare al cospetto di giocatori ben più titolati e ci riesce, bloccando in più occasione le sortite avversarie. Quando è in panchina è il primo tifoso: incita dall'inizio alla fine i compagni, soprattuto il suo portiere quando si trova nell'1 contro 1. CAPITAN FINDUS
Zilio - 6- : per lui non è una gran serata, forse tradito dalla tensione della finale che lo vincola nelle giocate e nella precisone. Come sempre corre per chilometri cercando di fare da filtro alla manovra avversaria, ma non sempre con successo. MARATONETA

Con la consapevolezza di essere arrivati dietro solo a una squadra di campioni e davanti a tutti gli altri, salutiamo il "Memoria Marco Laurano" ringraziando i tifosi di tutte le età che ci hanno seguito e incitato per tutte le partite e l'U.S.D. Pro Cavagnolo, società organizzatrice, per l'invito a partecipare al torneo e complimentandoci con essa per l'ottima organizzazione e gestione dell'evento.

Raffaele Guzzon || 21/07/2007 14:17.32

Notizia successiva: La Coppa Monferrato di pallapugno leggera va in scena a Brusasco
Notizia precedente: Vigilia della finale, appello dei Serramenti Actis

Visite: 747911
Aggiornamento: 04 dicembre 2014
RSS news antipixelRSS appuntamenti antipixel